Luci e riflettori

Sicuri nell'oscurità grazie alle luci per biciclette

Chi monta in sella di una bicicletta di notte o durante le giornate grigie necessita di una luce per biciclette. Non solo per poter vedere meglio ma anche per essere subito riconosciuto dai conducenti di altri veicoli. Un set di luci per la bicicletta è composto da una luce frontale bianca e da una luce rossa sul retro. Per quel che riguarda l'intensità dell'illuminamento, misurata in lux, vi sono enormi differenze. La legge prevede che le luci per biciclette debbano offrire almeno 10 lux. Le luci di buona qualità offrono dai 50 lux in su. Una luce per biciclette con un valore lux alto garantisce una buona visuale e visibilità anche in condizioni di illuminazione scarse, come per esempio su di un sentiero ciclabile fuori città.. Inoltre, anche la velocità svolge un ruolo importante: se per esempio si sfreccia a velocità elevate su una bicicletta da corsa, l'illuminazione della strada deve essere superiore rispetto a quando si è comodamente in sella a una comoda city cruiser.

L'effetto e l'interazione tra l'illuminamento (lux) e il flusso luminoso (lumen)

Si potrebbe pensare che più alto è il valore lux, migliore è la visuale, ma la questione è un po' più complicata. Per dirla in modo semplice: nel caso di una luce per biciclette l'illuminamento viene misurato in lux in base all'intensità al centro del fascio luminoso a 10 metri di distanza. A seconda della forma del fascio luminoso, la strada viene illuminata in modo diverso. Per questo non è possibile fare un'affermazione generale solo in base all'indicazione del valore lux. Con l'aiuto di ulteriori indicazioni relative al flusso luminoso è possibile misurare in modo ancora più preciso la prestazione di una luce per biciclette. Il flusso luminoso misurato in lumen tiene infatti sempre conto dell'intera potenza radiante del fascio luminoso e non solo della potenza misurata al centro da 10 metri di distanza. Più alto è il valore in lumen, più luce viene emessa in tutte le direzioni.

Quali tipi di luci per biciclette esistono?

Sul mercato vi sono a disposizione sia luci piccole e staccabili, alimentate con batterie o accumulatori sia modelli montati in modo fisso alla bicicletta e alimentati con una dinamo al mozzo o classica. Le varianti staccabili possono essere utilizzate per più biciclette oppure al momento dell'acquisto di una nuova bicicletta. Inoltre, le luci non dispongono di cablaggi e possono essere facilmente sostituite o riparate qualora siano danneggiate. Le luci dinamo si distinguono per la loro alimentazione autonoma ed efficace, che non implica ricarica o sostituzione. Per di più, non possono essere né dimenticate né rubate. Oggigiorno, la maggior parte delle luci per bicicletta viene fabbricata in versione LED particolarmente luminosa. Vi sono in seguito lampade alogene, che grazie alle lampadine intercambiabili sono leggermente più ecologiche ed economiche.